Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli in archivio

indietro invia ad un amico stampa condividi su facebook

07/02/2017 - Comune e Territorio

SINDACO DI CONCORDIA DICE NO PER PAURA "INTERVENTO" CASAPOUND

Per fare Prevenzione (?!) si fa Repressione, e si censura Storia e Cultura...

8 Febbraio 2017


Concordia Sagittaria...

QUANDO LA PREVENZIONE

FA RIMA CON REPRESSIONE !

IMPEDITA LIBERTA' DI PENSIERO

IN NOME DELLA PAURA !!

Così si soffoca Storia e Cultura...

 

Non voglio sprecare inutile parole per quello che appare chiaramente un eccesso di difesa, si vieta un evento perchè a qualcuno da fastidio e potrebbe, si presume,  fare "casino"... e a farne le spese in questo caso, è il Collettivo Stella Rossa,  gli antifascisti del Nord Est, il NEA come acronimo, e forse è questo che da fastidio o fa paura…

Il sindaco di Concordia Sagittaria, Claudio Odorico, anche se non li nomina, il "casino", ossia le forze politiche contrapposte a cui si riferisce nella "sentenza" in cui NEGA la Sala consiliare per la Conferenza sulle FOIBE (clicca qui), richiamando precedenti “disordini” (clicca qui), altro non sono che militanti di CasaPound, che il Comune di Portogruaro, dove per altro il Sindaco Odorico vi lavora come dipendente, considera "brava gente" e ha concesso più volte spazi espositivi per le loro manifestazioni e adunanze, e non è un mistero per nessuno il loro legame di amicizia con esponenti importanti della Maggioranza...

E allora, dico io, perchè fasciarsi la testa prima del tempo, allora vietiamo anche le partite di calcio, dove è "matematico" che certe tifoserie si scontrino in certe partite (molte), ma siccome non si può fare in nome del dio denaro che detta legge, lo si fa a Concordia Sagittaria in nome del non so cosa... di sicuro non del buon senso e del rispetto della libertà di espressione e di pensiero, che quando manifestate con civiltà, sono pur sempre espressione di Cultura, che piaccia o meno... altrimenti cari Sindaci di Concordia, Portogruaro e Pordenone, si rischia di ritornare al passato, e fare della buona e vecchia  DITTATURA !

PS.

Da dire che il Collettivo Stella Rossa, la sua prima richiesta di una Sala l'ha fatta a Concordia, incassato il rifiuto ha optato per Portogruaro, che prima ha detto Sì e poi ci ha ripensato dicendo NO... (clicca qui) 

Da dire anche, che l'Incontro pubblico e Conferenza sulle FOIBE, spostato poi allo "Spessotto", ha avuto un enorme successo e nessunissimo incidente o contestazioni politiche da parti "contrapposte", il che fa assumere un aspetto ancora più ASSURDO alle motivazioni del rifiuto date dal sindaco di Concordia Sagittaria Claudio Odorico, che ora sappiamo, NON E' IL SINDACO DI TUTTI !

 

G.B.


 

COMUNE DI CONCORDIA SAGITTARIA

Città Metropolitana di Venezia

 

SETTORE AMMINISTRATIVO

 

 

Prot. n. 1406

 

Oggetto:  Richiesta uso Sala consiliare per il giorno 04.02.2017

 

Facendo riferimento alla Sua istanza del 22.12.2016, pervenuta in data 23.12.2016, al n. 24005 di protocollo comunale, pari oggetto, con la presente si comunica l’esito della decisione assunta,sulla base delle ragioni di seguito elencate e dopo specifica verifica.

Si informa, innanzitutto, che la concessione a terzi dell’uso dei beni comunali è disciplinato dal Regolamento per l’uso e la gestione delle strutture comunali, approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 7 del 25.02.2016

Al fine di accertare l’ammissibilità della richiesta, alla luce delle disposizioni dell’art. 5 del citato Regolamento, denominato “Destinazione d’uso”, si sono dovuti prendere in considerazione due episodi, accaduti di recente nel territorio di questo Comune.

Il primo è stato quanto verificatosi giorno 12 novembre 2016, quando, a seguito dell’Incontro per la presentazione di un libro presso una Sala della Biblioteca comunale, nel giorno 12 novembre 2016, alle ore 14.00, per la presenza di numerosi soggetti appartenenti a gruppi politici in forte contrapposizione tra loro, sono intervenute le Forze dell’Ordine e per poco non si sono verificati scontri che avrebbero  avuto conseguenze molto gravi sul piano dell’Ordine Pubblico, dal momento che la si trova nel Centro Storico comunale in quelle ore frequentato da numerose persone, tra cui parecchi minori.

Il secondo episodio riguarda la comparsa di scritte inneggianti alla violenza, di chiara matrice politica, sul muro di un edificio ubicato in Via Claudia.

Tutti questi bruttissimi episodi rappresentano, fortunatamente, una novità per questo Comune, però possono essere considerati come il segno di una situazione di rischio che non va, assolutamente, trascurata né, tantomeno, alimentata.

Pertanto, in considerazione del fatto che è primario dovere della Amministrazione comunale e, segnatamente, del Sindaco attuare tutte le misure in suo possesso al fine di garantire la tranquillità e sicurezza della Comunità Concordiese, ritenuto che in questo specifico periodo non vi siano le condizioni per un sereno svolgimento dell’iniziativa da Lei richiesta,

si nega l’utilizzo della Sala consiliare per ragioni di Ordine Pubblico, ai sensi dell’art. 5 comma 4°, del Regolamento comunale prima citato.

 

Distinti saluti.

 

Concordia Sagittaria, 23.01.2017

 

                                                                Il Sindaco

                                                                 Claudio Odorico

 


ARTICOLI IN ARCHIVIO... 

 

PRESTO
05/02/2017 - Succede in Città / Eventi

PRESTO "HEIL PORTOGRUARO" ? BASTA MINACCE E INTIMIDAZIONI

Il Comune REVOCA permesso e si riserva di valutare ogni aspetto legale !

 

CONCORDIA: STOP A CASAPOUND ! INTERVIENE COMUNE E POLIZIA
15/11/2016 - La Politica

CONCORDIA: STOP A CASAPOUND ! INTERVIENE COMUNE E POLIZIA

Collettivo Stella Rossa: Presentazione libro "Fascisti del terzo millennio"


 
COMUNE_CONCORDIA_NEGA_CONCESSIONE_SALA_CONFERENZA_FOIBE_.pdf

COMUNE_CONCORDIA_NEGA_CONCESSIONE_SALA_CONFERENZA_FOIBE_.pdf (101 KB)


successivoprecedente

© 2017 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz